Tag: midori

Chronodex e bullet journal

 

Sto finalmente raggiungendo una mia personale organizzazione. A forza di provare metodi diversi, leggere le esperienze degli altri, guardare video, combinare più tecniche insieme, ho più o meno trovato la mia dimensione.

La mia ‘instabilità’ mi suggerisce che presto starò alla ricerca di altro, perché la perfezione non mi appartiene e quindi tendo sempre a cercare di raggiungerla – non riuscendoci mai naturalmente –

In questo modo rimango sempre alla ricerca con lo spirito sempre curioso che non mi fa fermare mai neanche alla mia età!

Un po’ bimbominchia lo sono ancora diciamocelo.

È così che mi sono creata – per ora – la mia Midori ChronoBull, ovvero un sistema che unisce insieme il chronodex ideato da Patrick Ng e il bullett journal inventato da Ryde Carroll.

In questa foto più o meno si capisce quanto detto:

 

Il chronodex è quella specie di cronometro che riporta le ore del giorno che ognuno poi gestisce come vuole, le colora dando un significato ad ogni sfumatura, le evidenzia, ci scarabocchia, o come me disegna.

C’è chi lo usa per scandire il proprio tempo, quindi dopo che è passato, e chi per programmare gli appuntamenti che ha nel futuro o per chi studia ad esempio, programmando le ore da dedicare allo studio cercando poi di rispettarne il ritmo.

Avrete capito che ognuno trova la sua personale dimensione.

Qui sopra il chronodex di Patrick, sul suo sito potete scaricarlo gratuitamente.

 

Il bullet journal è quella tecnica che mi aiuta a tenere traccia delle cose che faccio, che devo fare e che non ho fatto in quella giornata utilizzando un sistema di chiavi di lettura (key) personali. Ogni sera poi cancello/coloro ciò che sono riuscita a completare e rimando al giorno dopo quello che non ho fatto se ancora è importante, sempre con le mie personal key.

Qui quelle che uso abitualmente

 

 

 

 

Tutto ciò però non era sufficiente per avere una visione a lungo raggio essendo il ChronoBull ideale giorno per giorno, e così mi sono fatta una pagina che apro a vista con refill mensile, dove annoto brevemente le cose che ho in programma per quel mese e che poi decoro stile calendario dell’avvento colorando il giorno appena trascorso, o disegnandoci dentro un qualcosa che mi ricordi la giornata appena trascorsa. Con un tab in alto segno i refill mensili posizionati tenendo conto del numero delle pagine che mi servono per segnare il mese precedente.

Le domeniche le riconosco dal triangolino in basso a destra in rosso; i sabati in verde.

In tutto questo manca forse la visione settimanale? Invece ho anche quella!!!

Per concludere la mia Midori da portare sempre con me non poteva mancare un dashboard iniziale fatta con foglio plastificato dove appuntare con un sistema di post it quello che mi devo ricordare senza scadenza, ma anche quello che devo fare in quella settimana.

Questo sistema mi permette di non avere altri fogli da inserire per non aumentare la pesantezza della midori. Ma essendo una settimana plastificata non faccio altro che inserire i post it datati nel giorno in cui mi serve ricordare una data cosa.

È una visione settimanale che mi completa quella mensile e quella giornaliera del bullet.

Sembro super organizzatissima vero? Eppure rimango la stessa cialtrona di sempre e non capisco il perché!!!!!

 

 

Vi racconto ‘Mare di libri’…..

 

…… a modo mio

Eravamo rimasti qui, pagine in bianco su una Midori in cartoncino creata apposta per questo evento riminese.

 

 

 

 

 

 

Ed ecco come piano piano si sono magicamente riempite!

 

 

Leggi

Regalo di compleanno: la 5vMidori

 

Tanti auguri a me, tanti auguri a me,

tanti auguri a 5vm, tanti auguri a me!!!

________

Ebbene si oggi è il mio compleanno! I festeggiamenti sono iniziati ieri sera con sorpresa di figlio n. 2 che a mezzanotte si è presentato con torta (foto sopra) e regalo! Un tesoro, se considero che lavora da poco e ha speso per me!

È continuata la festa stamattina con colazione a letto preparata dalla figlia n. 4. Unico neo l'orario: le 6.30!!!!!!

 

E poi tutto come al solito un corri corri: corso di formazione, 2.0, aggiornamento LIM, scuola ragazzi, pranzo ecc. ecc. ecc.

Ma il regalo? C'è un regalo, che mi son fatta da sola. Mi sono comprata la Midori originale sul sito Thejournalshop.com. E la cosa che più mi ha dato gusto è darle vita a seconda delle mie necessità.

Per chi se ne intende di organizer ed è pazza di cancelleria sa di cosa più o meno parlo, per tutti gli altri sappiate che la Midori è una filosofia di vita vera e propria e una volta abbracciata difficilmente si torna indietro!

La si può fare da sé, qui la spiegazione, ma io non sono riuscita a trovare una pelle che mi desse soddisfazione e così ho deciso di regalarmene una originale. Ed ora ve la presento con tutti i suoi magnifici inserti realizzati da me in funzione dell'uso che ne farò.

Ogni immagine ha una spiegazione allegata!

 

TANTI AUGURI ANCORA!

 

5VMidori

Continua la mia full immersion nel mondo delle midori. Oggi mi sono cimentata su una midori in cartoncino, in attesa di trovare una pelle adeguata.

Stavolta l’ho fatta delle misure standard per una midori classica ossia 23 cm di base per 22 cm di altezza, per contenere fogli di 11x 21 cm (una moleskine journal per capirci).

Ho preso un cartoncino A4 l’ho tagliato delle misure e con molta fantasia l’ho decorata con washi tape e carta per scrap.

poi seguendo le indicazioni che avevo già riportato qui ho inserito un elastico di 1 mm di spessore rosso comprato da Tiger ed ecco la mia 5vmidori coloratissima.

IMG_2725

IMG_2726

IMG_2727

midori

 

Midori fai da me

 

 

Ormai la mia passione per la cartoleria non è più un segreto.

Oggi però voglio parlarvi del mio primo esperimento: una organizer fatta da me o meglio una Midori.

In rete trovate tutte le spiegazioni e tutorial per produrre una organizer midori, come quelle qui sopra.

In genere sono pezzi di pelle di una misura ben precisa, a ricoprire dei quadernini di 11cm di base per 21cm di altezza. Pertanto un ritaglio di pelle (ma c’è chi usa feltro, cartone, cartone gommato ecc) di 23cm come base (apertura di un quadernino più un cm) per 22cm di altezza.

Naturalmente le misure le decidete voi. Io ad esempio mi son trovata questo portadocumenti in simil pelle di qualche banca regalo di chissà chi, ma adattassimo per fare il mio primo esperimento.

E così ho comprato in merceria un elastico nero tubolare; il punteruolo lo avevo e seguendo passo passo questo tutorial ho creato la mia prima midori.

 

 

Da Feltrinelli ho comprato i quadernini di carta riciclata bellini bellini, che ho messo dentro.

 

 

 

Avevo poi un quadernino comprato da Vertecchi con i miei scarabocchi e ho inserito anche lui.

 

Ecco creato con pochi soldi una organizer per appunti. Io almeno la userò così, quadernini per appuntarmi le idee che ho per il blog, per il magazine per cui scrivo, per fare schizzi, disegni, lasciando la mia bella filofax come vera organizer per tutto il resto.