Giocando con PlayArt


PlayArt

Torniamo a parlare di didattica 2.0, nello specifico di una app con cui far divertire i nostri bambini e al tempo stesso far conoscere loro 8 grandi artisti. Utilizzata in ambito scolastico offre moltissime possibilità creative e non solo.

Siamo il paese delle meraviglie artisticamente parlando, eppure sembra che non abbiamo una vera coscienza di ciò, visto il poco studio che si dedica, all’arte in generale, nelle nostre scuole.

La scuola primaria in questo mi sento di affermare è avanti. La mia scuola ‘Montessori’ nello specifico è davvero molto attenta a non trascurare questo aspetto educativo. Le visite che ogni anno si dedicano alle mostre e ai musei che abbiamo in città sono davvero tante e tante le attività laboratoriali legate ad esse.

In un workshop al Goethe Institute sono venuta a conoscere PlayArt un’app (nella versione completa a 3,99€), dove mescolare gli elementi caratteristici di alcuni fra i più grandi artisti del nostro tempo realizzando i nostri capolavori.

Learning to doing nel vero senso della parola, ossia imparare facendo, tradotto montessorianamente Aiutami a fare da solo. Se poi è “Imparare giocando” allora la formula diventa davvero vincente.

Il mio ‘soprannome’ Polly scritto con elementi misti di Modigliani, Van Gogh e altri.

Per iniziare a provare esiste una versione free dedicata al grande Vincent Van Gogh!

Unica controindicazione ….. è solo per iPad!!!!

Ma si sa Apple è sempre oltre!!!

 

Rispondi