Category: App e dintorni

Scrapbooking digitale


Lo scrapbooking non è altro che l’arte di preservare i nostri ricordi attraverso le foto. E’ una tecnica che proviene dagli Stati Uniti e consiste nell’abbellire con tutti i materiali possibili e svariate tecniche di taglio e decorazioni, gli album di fotografie, per renderli meno anonimi e noiosi da sfogliare. Pertanto, nella tecnica tradizionale (cartacea) si incolla la/le foto su un foglio di carta colorato e si aggiungono elementi decorativi con incollaggio, e ritaglio, carta strappata o piegata. Si possono aggiungere disegni, pezzi di giornale, cartine del luogo, biglietti di autobus, ecc. Per molti rappresenta un passatempo divertente e non è necessario essere degli “artisti”.

Lo scrapbooking digitale non è altro che l’effetto di una pagina di scrapbooking scansionata. Niente forbici e colla. Bastano delle foto digitali, un software di disegno/foto (io uso alcune app su ipad) e tanta fantasia.
Esistono anche molti siti che parlano di scrapbooking tradizionale e digitale e che mettono a disposizione dei kit free a tema, per chi non sa creare clipArt. Il kit in genere è composto di file di disegno (formato jpg, png….); sfondo per imitare delle carte speciali ed elementi come nastri, fiori, fermagli, bottoni, ecc. per decorare. Ognuno poi realizza la sua pagina scrap digitale assemblando gli elementi insieme con il proprio gusto e la propria fantasia.

Io utilizzo elementi free scaricati dalla rete insieme alle mie clipArt modificate in png per essere appunto usate per lo scrap.

Ecco alcuni esempi:

App: SuperMappe

 

Voglio condividere con voi un'altra piacevole scoperta in fatto di applicazioni per ipad.

SuperMappe disponibile in versione free e versione a pagamento 8,99€.

Non vi dirò che stavolta mi son sbagliata e ho cliccato direttamente sulla versione pro (mannaggia a me 8€ e oltre che potevo risparmiarmi), ormai è fatta e quindi non so dirvi le reali differenze con la versione free a parte la possibilità di cestinare i moduli in fase di costruzione.

Supermappe è il primo programma per la creazione delle mappe multimediali, schemi e mappe cognitive creato in Italia.

È davvero una app fantastica in ambito educativo, per chi studia, per chi insegna, per chi in genere usa programmare attraverso schemi o mappe concettuali i propri contenuti in un blog. Inoltre arricchisce le opportunità di apprendimento e di compensazione della dislessia.

 

Comunicare via wa

Messaggio di figlia1 stamattina alle ore 10.00

Qualcuno mi spiega perché la mattina nei film una donna si sveglia fresca, riposata, che ha il tempo di sistemare tutta casa con l'aiuto di topolini e scoiattoli che giungono grazie al richiamo di un canto, e arriva in tempo a lavoro, mentre io dopo essermi svegliata stile zombie arrivo puntualmente in ritardo e non ho topastri che mi gironzolano attorno? Voglio anche io dei dannati fringuelli che mi rifanno il letto ecchecaspita!”

Al di là del messaggio spiritoso che in una mattinata piena mi ha dato qualche secondo di buon umore, questo da la dimensione di come le nuove tecnologie stiano cambiando il modo di 'comunicare'.

Una via di comunicazione privilegiata, come racconto qui, con i miei figli è appunto rappresentata proprio da wa.

Il fatto poi che questa applicazione dia la possibilità di formare dei gruppi viene ancora più facile creare una sinergia tra tutti i componenti della famiglia. Noi ad esempio abbiamo il nostro personale gruppo chiamato 5vmFamily.

Comunicazioni utili a tutti scritte una volta sola!

Proprio stamattina leggevo un editoriale di Scalfari su Repubblica in cui commentava Umberto Eco su una posizione divergente riguardo alla tecnologia. Umberto Eco sostiene che la Rete è uno stimolo per i giovani. Secondo Scalfari invece la tecnologia della memoria artificiale è l'origine dell'appiattimento sul presente. Internet come causa di ignoranza; rendendo tutto più 'facile, non si ha più bisogno di ricordare. La memoria non è più allenata!

Ecco che poi accade di assistere a orrende figure da parte di giovani brillanti che non sanno rispondere, per esclusione, in che anno Hitler fu nominato cancelliere della Germania o quando avvenne l'incontro di Benito Mussolini con Ezra Pound. Domande di un quiz televisivo, con risposte multiple in cui si proponevano date che superavano largamente la morte sia di Hitler che di Mussolini.

Chiaro che il problema è reale, ma occorrono trovare strategie diverse per coniugare memoria artificiale con la nostra memoria, coniugare informazioni via internet, con quelle dei libri, saper usare e sfruttura al meglio quello che la rete e le nuove tecnologie ci offrono.

Siamo ancora in rodagggio, dobbiamo affinarci, imparare e prendere le giuste distanze.

Io intanto imparo ogni forma di comunicazione per rimanere al passo con i tempi in 'contatto' sempre e comunque con i figli.

 

PS: mia figlia su fb ha postato, anche lei, la nostra conversazione via wa!

Wa di mia figlia

 

 

 

 

Evernote e Penultimate in ambiente scolastico

 

Evernote

Ho già parlato in questo articolo della fantastica applicazione Evernote. Nell'articolo troverete tutte le meravigliose funzionalità che questa applicazione può fare per la gestione di tutte le vostre note, memorie, foto, appunti ecc.

In questo articolo invece voglio farvi vedere come utilizzo Evernote e Penultimate, applicazioni collegate tra loro, in ambiente scolastico. Ebbene si, io sono una insegnante 2.0, giro già da un paio di anni con il mio fido ipad e oggi non ne potrei più fare a meno.

Ecco alcune slide che chiariscono il mio utilizzo in ambiente scolastico. Naturalmente ho utilizzato Penultimate per realizzare le slide che ho archiviato in una cartella chiamata Scuola su Evernote. Leggi

Recensire una app: Pampers

 

Nanna e Favole

Mi è arrivata, qualche giorno fa, una mail dalla Pampers. Sono stati molto carini a pensarmi, visto che sono fuori da queste problematiche da taaaaanto tempo, con sommo gaudio aggiungo!

Mi comunicano la nascita di una applicazione lanciata dall'azienda per accompagnare giorno dopo giorno, mamme e papà lungo l'importante percorso dell'essere genitori.

Disponibile su sitema IOS e Android ospita sette sezioni ciascuna dedicata a specifiche tematiche: Il mio diario, mamma Advisor, Pampersometro, Nanna e Favole, Prodotti e Promozioni.

Non mi piace 'prestare il fianco' e fare pubblicità (nessuno mi paga sia chiaro) tanto per…. Ma prima di esprimere qualsiasi giudizio mi piace capire ed informarmi direttamente. Ho, pertanto, scaricato (gratuitamente) l'applicazione Pampers.

Al di là che ne sono fuori e mi interessa poco per ovvi motivi anagrafici, al di là che alcune sezioni per essere attive hanno bisogno di iscrizione (e questo non mi piace perché lo scopo è quello di inondarti di pubblicità via mail, e in genere io cancello queste app dal mio ipad) quello che ho trovato bello e motivo sufficiente per scrivere questa recensione è la sezione dedicata alla Nanna e Favole, alcune ninne nanne da ascoltare (tra cui l'amatissima Ninna nanna del chicco di caffé che cantavo ai miei figli!) e 12 brevi storie da leggere prima della nanna.

Per chi ha bambini piccoli penso che possa risultare piacevole questa sezione, per le altre lascio giudicare voi, visto che io non le ho provate direttamente!

 

 

App per gestire blog con ipad

Non potevo non condividere con voi tutti la scoperta di questa app perfetta per chi ha un blog e ha necessità di scrivere con ipad. Si chiama blogsy. Supporta diverse piattaforme. I miei blog si appoggiano tutti su wordpress e devo dire che fino ad ora ho usato l'app omonima specifica senza nessun problema, per me che ho comunque qualche conoscenza di linguaggio html.

Blogsy è più 'semplice' da gestire ma più completa. Ho la possibilità di postare foto non soltanto prese dalla libreria di ipad ma anche dal mio profilo fb, picasa, instagram, flickr e direttamente dal web. Posso scegliere tanti colori con cui scrivere, font diversi, come questo o quest'altro , contornare la scritta e tanto altro, senza passare per l'html.

Per chi, pertanto, ha meno dimestichezza, proprio di linguaggio html, risulta più facile, ma anche per me che amo vedere prima come l'articolo verrà impaginato. Ha un costo intorno ai 4,49€, ma ne vale sicuramente la pena per chi lavora esclusivamente con ipad.

Io ve la consiglio poi voi fatemi sapere!