Category: 5vmFood

DolciMidori: il libro delle ricette

 

La cucina non è la mia passione primaria, lo voglio chiarire subito. Da quando poi ho i figli con gusti diversi, difficile da mettere d’accordo ma soprattutto abitudinari, non ho più fatto esperimenti. Mi limito a programmare (e già è una gran fatica) con i soliti piatti rimescolati e ripetuti che mettono d’accordo tutti.

Avevo un vecchio quaderno ad anelli dove man mano scrivevo le ricette che più o meno mi piaceva ricordare, alcune tramandate dalla mamma.

Il mio momento creativo mi ha ispirato per crearmi una Midori (qui trovate le istruzioni su come ho realizzata io la prima midori) adatta allo scopo. E così che nasce la DolciMidori:

Eccola qua nel suo splendore. Due quadernini dentro: uno organizzato per i dolci e l’altro per tutte le altre ricette. Con questi accessori qui sotto ho creato le pagine che man mano sto riepiendo con tutte le ricette dei miei dolci

Il quadernino con i post-it l’ho preso da Accesorize, per chi è di Roma si trova in via del Corso, i post-it ad orologio da Tiger,presi in via Tiburtina e i due blocchetti notes in libreria Arion

Con colla roller e washi tape per completare le decorazioni ho sistemato per bene ogni pagina: nel foglio notes a sx ci scriverò il procedimento; in quello celeste e in quello rosa a righe, alternandoli, gli ingedienti; il nome della ricetta nel post-it in alto e in quello ad orologio tempi di cottura e gradi del forno.

Non mi resta che completare la DolciMidori con altre gustose ricette

 

5vmFood: bocconcini di pollo

 

Riprendo in mano la rubrica dedicata alla mia cucina mordi e fuggi per darvi una ricettina facile e veloce come sempre: bocconcini di pollo al curry, alla soia, al limone e in ageodolce con cippoline.

La base è sempre la stessa preparare i bocconcini di pollo ed infarinateli. Più sono piccoli e più sono gustosi.

Una volta infarinati cuoceteli in una padella antiaderente con del burro e poi verso fine cottura scegliete se farli con il curry aggiungendo un po’ di latte per fare la cremina, oppure spruzzate la salsa di soia o ci mettete del succo di limone e lasciate cuocere amalgamando a fuoco vispo per qualche minuto.

Per i bocconcini in agrodolce c’è un altro procedimento. In una padella mettete tanta cipolla tagliata a rondelle a cuocere con dell’olio, acqua e succo di limone, aggiungete un cucchiaino o due di zucchero e salsa si soia, senza aggiungere sale che la salsa già insapora, e fate cuocere. Aggiungete i bocconcini e verso la fine una bella spruzzata di aceto balsamico.

Il tutto a occhio naturalmente 😉

Dolce pasqualina alla Carmela

È qualche giorno che non scrivo. Non per mancanza di idee ma per mancanza di tempo.

Sono tutta concentrata sulla mia nuova passione: scrap, organizer e tutto quello che riguarda la 'cartoleria' in genere. Se non mi fermo e seguo ancora quelle pazze amiche di cui vi parlavo, andrò fallita!

Presto vi parlerò della mia nuovissima e favolosa Filofax Finchley e di come la sto organizzando.

Siamo vicini a Pasqua i miei auguri li ho fatti anche qui sul Magazine lenuovemamme.

Ora però voglio parlarvi di un dolce che ho preparato per domani. Un dolce assaggiato a scuola da una colega che lo ha fatto fare ai suoi bambini come regalo di Pasqua.

Un profumino nei corridoi che non vi dico. Obbligo naturalmente di farne uno per le colleghe e così una volta assaporato mi son fatta dare la ricetta e oggi sono qui a proporvela perché l'ho appena fatta.

Ha un nome che non ricordo essendo in dialetto, ma io l'ho ribattezzato Dolce Pasquale alla Carmela (il nome della mia collega).

 

Ingredienti

1 kg di farina 00

300 gr di zucchero

150 ml di latte

2 bustine di lievito

1 bustina di vanillina

240 gr di burro morbido

4 uova intere e un tuorlo

Buccia di limone

 

Procedimento

Ho preso una grande insalatiera e ho sbattuto le uova con lo zucchero. Ho poi aggiunto il latte e il burro a pezzi e ho impastato con la mano aggiungendo, con l'altra, la farina, a metà impasto ho aggiunto limone grattugiato e il lievito e ho concluso con la farina fino a far diventare il tutto un impasto tipo pasta sfoglia.

Intanto avevo messo sul fuoco una decina di uova da far sode.

Ho così creato dei salsicciotti a forma di esse e tre per volta li ho uniti a cerchio e nel centro inserito l'uovo sodo. Una piccola striscia di impasto a contornare l'uovo.

 

Spennellato il tutto con un uovo sbattuto e infornato a180 gradi per circa 20 minuti.

Quando tirate fuori i dolcetti lasciati prendere aria sotto per farli asciugare e buon appetito!

 

E naturalmente BUON PASQUA!

 

Zucchine e polpette

 

Nella mia organizzazione settimanale che sto portando avanti con tanta fatica, sto cercando di diventare anche io una quasi perfettina, ho inserito alcuni piatti che erano anni che non cucinavo più. Piatti che non sono elaborati, almeno per come li faccio io, ma che hanno necessità di pensarli prima, il tempo per avere tutti gli ingredienti.

In questa organizzazione settimanale, ho anche comprato una bella lavagna apposita da tenere in cucina visibile a tutta la family, mi impegno, e sapendolo prima mi riesce più facile, di comprare giorno per giorno ciò che mi serve.

E così ho rispolverato questo piatto che mia madre era solita preparare: zucchine ripiene con polpettine al sugo. Non ho fatto in tempo a fotografare il piatto cotto, i figli sono arrivati prima di me ma vi lascio comunque la mia ricettina.

Ingredienti:

Zucchine

Carne trita mista

Uova

Parmigiano e/o pecorino

Agio triturato

Prezzemolo

Sale q.b.

Procedimento

Lavo le zucchine e le taglio in due o tre parti, dipende dalla loro lunghezza. Con l'attrezzo giusto le svuoto e metto da parte la polpa tolta, che mescolerò poi con il pomodoro di cottura.

Condisco la carne trita con tutti gli ingredienti che metto ad occhio e a sapore (lo so, non si dovrebbe, ma io amo la carne cruda e assaggiare per me in questo caso, è un vero piacere).

Riempio le zucchine con la carne preparate, con il resto faccio polpettine piccole e poi metto tutto in una pirofila con del pomodoro condito prima con sale, olio e la polpa dla zucchina a pezzettini e tutto al forno per 40' a 160/170 gradi.

Naturalmente buon appetito!

 

5vmFood: salsa per polpette svedesi

 

Ogni volta che capito da Ikea passo sempre all'ikea food per comprare alcuni prodotti che piacciono molto ai miei figli: la cioccolata, la marmellata di frutti di bosco, le salse ketchup e senape, gli hot dog con i panini appositi e le famose polpette.

In genere fino a poco tempo fa compravo anche le bustine liofilizzate per fare il famoso sughetto che accompagna le polpette. Una volta che ho dimenticato di comprarle mi sono arrangiata, e da allora è una salsetta “a modo mio” che rifaccio da sola.

Ingredienti che mescolo ad occhio e a mia fantasia sono:

latte – farina – brodo di carne (o con dado) – salsa di soia – panna da cucina

Inizio mescolando latte e farina, poi aggiungo il brodo, un paio di cucchiai di salsa di soia e infine la panna e lacio cuocere girando continuamente fino alla consistenza giusta.

In questo caso devo aver dosato gli ingredienti in modo da renderla più chiara del solito, ma il sapore è quello e sulle polpette svedesi si sposa benissimo!

Il riso basmati cotto a vapore fa da contorno a questo piatto rendendolo così unico, riso che va mescolato con la stessa salsetta!

Il tutto è davvero molto veloce, mentre le polpette sono al forno e il riso nella pentola a pressione, cucino la salsa e in 10' ho risolto un pranzo!

 

 

BUON APPETITO!

 

Polpettone di tonno

Polpettone tonno

Premetto che è il mio primo esperimento. La ricetta me l’ha data un’amica una volta che mi lamentavo di fare sempre le stesse cose! Mi è piaciuta, perché veloce, gustosa e si può fare la sera prima per averlo pronto il giorno dopo.

Questi gli ingredienti in quantità base, corrispondente ad un uovo, da moltiplicare per quante persone dovete cucinarlo:

Un uovo intero

160gr di tonno

2 cuchiai di pan grattato

1 cucchiaio di parmigiano

Prezzemolo

________

Io ho usato 5 uova, quindi il tutto moltiplicato per cinque e ho fatto quattro polpettoni medi.

Polpettone

 

Mischiare tutto con il minipimer. Fare un polpettone unico o più polpettoni piccoli, dipende anche dalla pentola che avete e arrotolate il tutto in carta argentata almeno due volte e chiudete i bordi a caramella.

 

Mettere in acqua fredda completamente in ammollo, io ho usato per tenerli immersi quella specie di rete per cuocere al vapore che vedete nella foto.

Dal bollore cuocere per 25/30 minuti. Tagliare freddo e condire con olio, prezzemelo e limone. Qualche oliva di contorno e buon appetito.

 

PS: va be i miei figli l’hanno condito con la maionese…generazione scialla!